Panfr06

1559

GABRIELE SIMEONI

La vita et Metamorphoseo d’Ovidio figurato & abbreviato in forma di epigrammi da M. Gabriello Symeoni, per Giovanni di Tornes Typografo Regio, Lione MDLXXXIIII, Libro undecimo, pp. 150-151, n. 138-139

 

Mida con gl’orecchi d’Asino

Rade volte adivien che un ricco avaro

Acquisti honor di qualche bella impresa,

Pan, certo nel sonar fistol raro,

Per sorte vien con Febo à gran contesa.

Mida, a cui l’or turbò il giuditio chiaro,

Del Sol l’arte & la Lyra hà vilipesa,

Onde il Dio vuol che con le indotte labbia

D’un’asin (qual ha il cuor) gl’orecchi anco habbia.