Pernfc04

I sec. d.C.

IGINO, Fabulae, 39-40, 44, 143, 174

 

39 Dedalo

Dedalo, figlio di Eupalamo, che a quanto si dice aveva ricevuto la sua abilità da Minerva, gettò dall’alto del tetto il figlio di sua sorella, Perdice, geloso della sua bravura, poi che era stato lui a inventare per primo la sega. Per questo delitto, fu mandato in esilio da Atene a Creta, presso il re Minosse. 

 

143

Dedalo, figlio di Eupalamo, uccise Perdice, figlio di sua sorella, perché era invidioso della sua abilità.

 

174

Perdice, figlio della sorella di Dedalo, inventò il compasso e la sega, traendole da una lisca di pesce. Dedalo, figlio di Eupalamo, fu il primo a fare simulacri degli Dèi.