16: Dedalo e Icaro

Titolo dell'opera: Dedalo e Icaro

Autore: Anonimo

Datazione: XV sec.

Collocazione: Parigi, Bibliothèque Nationale, manoscritto di una  traduzione francesedelle Metamorfosi di Ovidio, Ms. français 137, f. 75v

Committenza:

Tipologia: illustrazione

Tecnica: miniatura

Soggetto principale: Icaro caduto in mare

Soggetto secondario: Dedalo vola

Personaggi: Dedalo e Icaro

Attributi: ali (Dedalo e Icaro)

Contesto: all’aperto sul mare

Precedenti:

Derivazioni:

Immagini:

Bibliografia:

Annotazioni redazionali: La tragica fine di Icaro caduto in mare è raffigurata in questo capolettera miniato del manoscritto français 137 conservato a Parigi. A differenza della miniatura del manoscritto dell’Ovide Moralisè, Ms. 742, f. 169 (Cfr. scheda opera 15), Icaro è già in mare con le ali ancora attaccate al corpo. Il padre ancora in volo si intravede in lontananza mentre cerca il corpo di Icaro proprio come racconta Ovidio.

Daphne Piras