37: Cefalo e Procri

Titolo dell’opera: Cefalo rapito da Aurora

Autore: Agostino Carracci (1557-1602)

Datazione: 1597 ca.

Collocazione: Londra, National Gallery

Committenza: Cardinale Odoardo Farnese (1573-1626)

Tipologia: cartone preparatorio

Tecnica: carboncino su carta (202,5 x 398,8 cm)

Soggetto principale: Aurora rapisce Cefalo

Soggetto secondario:

Personaggi: Cefalo, Aurora, Titone, puttino

Attributi: carro, Titone (Aurora); cane (Cefalo)

Contesto:

Precedenti:

Derivazioni: Agostino Carracci, Cefalo rapito da Aurora, affresco, Roma, Palazzo Farnese, Galleria (Cfr. scheda opera 38)

Immagini: http://www.nationalgallery.org.uk/cgi-bin/WebObjects.dll/CollectionPublisher.woa/wa/work?workNumber=ng147

Bibliografia: Martin J. R., The Farnese Gallery, Princeton University Press, Princeton 1965, pp. 103-105;

Annotazioni redazionali: Si tratta del cartone preparatorio per uno dei riquadri ad affresco che decorano la volta della Galleria di Palazzo Farnese a Roma (Cfr. scheda opera 38), per cui Annibale Carracci ricevette l’incarico da Odoardo Farnese nel 1597. Il riquadro in questione viene spesso attribuito ad Agostino Carracci, che risulta a Roma ad aiutare il fratello tra la fine del 1597 e il luglio del 1600.

Roberta Talone