20: Narciso

Titolo dell'opera: Narciso.

Autore: Benvenuto Cellini (1500-1571).

Datazione: 1548-1565 ca.

Collocazione: Firenze, Museo Nazionale del Bargello.

Committenza:

Tipologia: scultura di marmo greco.

Tecnica:

Soggetto principale: Narciso.

Soggetto secondario:

Personaggi: Narciso.

Attributi: braccio sinistro alzato, ciotola, corona di narcisi, nudità, seduto, si specchia (Narciso).

Contesto:

Precedenti:

Derivazioni:

Immagini: Paolucci A., Cellini, Art Dossier, n. 158, Giunti 2000, pag. 43.

Bibliografia: Keutner H., Il disegno di un Narciso di Benvenuto Cellini, sta in: Antichità Viva, XXIV, 1985, 1-3, pp. 44-49; Paolucci A., Cellini, Art Dossier, n. 158, Giunti 2000.

Annotazioni redazionali: La tipologia iconografica della statua, deriva da una puntuale adesione ai modelli stilistici, che caratterizzarono le figurazioni di Narciso a partire dal tardo ellenismo. Si noti ad esempio l’evidente grado di tangenza tra la posa del Narciso della statua celliniana, e quella utilizzata nella statuaria antica. Si può inoltre supporre, che la connotazione del personaggio passi attraverso l’uso di determinati attributi, (tra cui il braccio sinistro alzato, la posa seduta, la testa incoronata di narcisi) che palesano un manifesto recupero dei prototipi stilistici precedentemente adoperati in età ellenistica. Keutner H (1985, pp. 44-49) attribuisce a Cellini, un disegno del Codice Resta (Milano, Biblioteca Ambrosiana), identificato come Narciso.

Anna Gentili