31: Giove e Europa

Titolo: Ratto di Europa

Autore: Giovan Francesco Rustici (1474-1554)

Datazione: 1495

Collocazione: Londra, Victoria and Albert Museum

Committenza:

Tipologia: scultura

Tecnica: rilievo in terracotta invetriata (32,7 x 40,3 cm)

Soggetto Principale: Ratto di Europa

Soggetto Secondario:

Personaggi: Europa, Giove (sotto forma di toro)

Attributi: toro (Europa); toro (Giove)

Contesto:

Precedenti: Filippino Lippi (bottega di), Ratto di Europa, disegno a penna, ante 1495, Firenze, Uffizi (Cfr. scheda opera 30)

Derivazioni:

Immagini: http://collections.vam.ac.uk/item/O122200/relief-the-rape-of-europa/

Bibliografia: Il Giardino di San Marco. Maestri e compagni del giovane Michelangelo, catalogo della mostra, a cura di Barocchi P., Cinisiello Balsamo (Milano) 1992, pp. 143-144, n. 34; Il mito di Europa: da fanciulla rapita a continente, a cura di Cristina Acidini Luchinat, Giunti, Firenze 2002, pp. 57-59, 213

Annotazioni Redazionali: L’iconografia di questo rilievo in terracotta invetriata deriva in maniera molto puntuale dal disegno attribuito alla bottega di Filippino Lippi conservato al Gabinetto dei Disegni e delle Stampe degli Uffizi di Firenze (Cfr. scheda opera 30), all’analisi del quale si rimanda. Datato dal Gentilini (1992) al 1495, il Davis (1995) posticipa la datazione al 1510, ipotizzando – senza alcuna prova documentaria – che l’autore, Giovan Francesco Rustici, poté accedere ai disegni del Lippi solo quando il figlio di questi, Roberto, divenne un suo allievo.

Chiara Mataloni