27: Mercurio e Argo

Titolo dell'opera: Mercurio uccide Argo

Autore: Hendrick Goltzius

Datazione: 1589

Collocazione:

Committenza:

Tipologia: incisione (176 x 250 mm)

Tecnica:

Soggetto principale: Mercurio uccide Argo

Soggetto secondario:

Personaggi: Mercurio, Argo, Io-giovenca

Attributi: occhi sulla testa, bastone, sonno, cane (Argo); spada, caduceo(Mercurio)

Contesto: paesaggio boschivo

Precedenti:

Derivazioni:

Immagini: http://www.wesleyan.edu/dac/imag/1968/0029/0003/1968-29-3-0019-m01.html

Bibliografia: Strauss W. (a cura di), The Illustrated Bartsch, vol. 3, Hendrik Goltzius,Abaris Books, New York 1980,p. 356, vol. 2, p. 49

Annotazioni redazionali: quest’incisione è la diciannovesima delle 52 pubblicate, che Goltzius dedica alle Metamorfosi di Ovidio e rappresenta il momento in cui Mercurio sta per tagliare la testa ad Argo. Avendo già trattato l’episodio precedente all’uccisione (Cfr. scheda opera 28), l’autore si dedica a quella di maggiore dinamismo e anticipa, in maniera sintetica, anche quello che accadrà dopo la decapitazione: sullo sfondo, infatti, troviamo il carro di Giunone trainato da pavoni, poiché, come narra Ovidio, la dea, commossa per la morte del pastore, metterà i suoi occhi sulla coda del pavone (Cfr. scheda opera 30). Anche la capacità di sintesi che l’autore dimostra nel trattare più scene concatenate, contribuisce a rendere autonoma l’immagine rispetto al testo (Cfr. scheda opera25).

Francesca Pagliaro