26: Mercurio e Argo

Titolo dell'opera: Mercurio, Argo e Io

Autore: anonimo al seguito di Hendrick Goltzius

Datazione: 1589

Collocazione:

Committenza:

Tipologia: incisione (174 x 250 mm)

Tecnica: 

Soggetto principale: Mercurio addormenta Argo mentre custodisce Io-giovenca

Soggetto secondario:

Personaggi: Mercurio, Argo, Io

Attributi: flauto, caduceo (Mercurio); bastone da pastore, occhi sparsi sulla testa, cane (Argo)

Contesto:

Precedenti:

Derivazioni:

Immagini: http://www.oldmasterprint.com/671.jpg

Bibliografia:Strauss W. (a cura di), The Illustrated Bartsch, vol. 3, Hendrik Goltzius,Abaris Books, New York 1980,p. 157

Annotazioni redazionali: episodio diciassette della serie di 52 illustrazioni per le Metamorfosi  di Ovidio ideate da Hendrick Goltzius attorno al 1580, l’incisione, come la scheda opera 25, fu probabilmente realizzata da Robert de Baudois o Jan  Muller. Questa volta il momento è quello in cui Mercurio suona per addormentare Argo, che è ritratto con la faccia cosparsa di occhi, e il suo caduceo compare in un punto della scena dove è ben in vista, il che discosta la resa dell’episodio dalla narrazione scritta. Tale incongruenza s’inserisce nel processo di scardinamento dell’immagine che si conclude proprio con Goltzius: essa non solo acquisisce autonomia, ma predomina sul testo. La piccola botte sulla quale Argo poggia un braccio verrà ripresa anche da A. Bloemaert in uno dei suoi dipinti (Cfr. scheda opera 29). Goltzius tratterà anche la scena successiva e cioè il momento del taglio della testa di Argo per mano di Mercurio (Cfr. scheda opera 25)

Francesca Pagliaro