Argfr04

1550

Giulio Camillo. L'idea del teatro

 

Sotto l'antro del Sole sono cinque imagini:  

Argo solo, la vacca guardata da Argo,

Gerione ucciso da Hercole, un gallo et un

leone, et Apolline che saetta Giunone.

Argo solo pieno di occhi significa tutto

questo mondo, di cui il capo sono i cieli,

et gli occhi le stelle, con le quali così favorisce

le cose inferiori a venire alla apparenza

della generatione di lontano, come

lo struzzo le sue ova, donando a loro la

vita di quello spirito, che è nelle sue rote

del qual così parla Ezechiel: «Et spiritus

erat in rotis». Questo, come che tenga in

vita tutti gli elementi, nondimeno più favorisce

il fuoco che l'aere, et più l'aere che

l'acqua, et più l'acqua che la terra. Ma se

questa terra, che è men favorita, per la vita

et fecondità che le dona questo spirito,

germina tutto dì tante varietà di cose, che

debbono far gli altri elementi, la cui fecondità

a noi invisibile favorisce anchor

la terra? Mercurio nel Pimandro dice la

terra per niun modo essere immobile,

anzi esser agitata da molti movimenti, non-

dimeno in comparatione de gli altri elementi

esser quasi stabile. Et aggiunge che

non è da creder che essa, la quale è nutrice

di tutte le cose, et che concepisce et

parturisce, manchi di movimento, perciocché

 è impossibil cosa che senza movimento

possa parturire. Et sì come le stelle sono

gli occhi di questo mondo, così 1'herbe et

gli arbori, che molto per la loro sottilità

ricevono del detto vitale spirito, sono a

guisa di peli et di capelli del suo corpo,

et i metalli et le pietre sono a guisa di

ossa. Non è adunque maraviglia se i

theologi simbolici hanno figurato il mondo

sotto il simbolo di Argo pieno di occhi,

percioché il mondo vive. Questa imagine

adunque ci rappresenterà il mondo tutto

in universale, et in specie la massa celeste

et i corpi celesti.

La vacca guardata da Argo, anchor che

significar possa la terra, a noi nondimeno

significherà tutti i visibili et tutti i colori.